I migliori robot aspirapolvere con svuotamento automatico del 2024

Una selezione di robot aspirapolvere che si puliscono da soli, con e senza sacchetto.

robot aspirapolvere con svuotamento automatico

Rispetto a qualche anno fa, oggi è davvero semplice trovare robot aspirapolvere con funzioni avanzate in tutte le fasce di prezzo. Tra i modelli più gettonati, ci sono quelli dotati di stazione di svuotamento, una base in cui il robot si auto-pulisce dalla polvere e dalla sporcizia aspirata durante l’attività di pulizia.

Con o senza sacchetti, semplici o con funzioni di lavaggio e asciugatura dei moci, i modelli in commercio sono tantissimi, e alcuni offrono prestazioni straordinarie.

Per aiutarti nella scelta, ecco una classifica sempre aggiornata dei migliori robot aspirapolvere con svuotamento automatico. I modelli sono stati scelti sulla base dell’affidabilità del marchio, dei nostri test e, naturalmente, delle vostre recensioni.

1. Ecovacs Deebot T30 Omni

IL PIU’ POTENTE

Questo robot aspirapolvere e lavapavimenti si distingue per la sua potenza elevatissima di 11.000 Pa che gli consente di pulire perfettamente pavimenti e tappeti in una sola passata.

E’ caratterizzato da una base di svuotamento multi-funzione di dimensioni ridotte, ideale per chi ha poco spazio. Qui il dispositivo potrà non solo liberare il serbatoio, ma anche ricaricare automaticamente l’acqua pulita per il lavaggio dei pavimenti, lavare i moci e asciugarli con aria calda.

Il formato compatto della colonnina non deve trarre in inganno: il sacchetto ha una capienza di 3 litri e consente una pulizia a mani libere per più di 2 mesi.


2. Roborock Q5 Pro+

PER CASE GRANDI

Dotato di una potenza di aspirazione di 5.500 Pa e di un’elevata autonomia, questo robot aspirapolvere e lavapavimenti è ideale per pulire case grandi.

La stazione di svuotamento automatico dal design elegante offre una capienza di 2,5 litri che consente fino a 7 settimane di tranquillità senza bisogno di sostituire il sacchetto.

Fiore all’occhiello di questo dispositivo è il sistema di navigazione con mappe 3D: crea le mappe 6 volte più velocemente rispetto alla maggior parte dei robot in commercio, permettendo fin da subito una pulizia ottimale dell’abitazione.


3. iRobot Roomba i7

IL MIGLIOR ROOMBA CON BASE AUTOSVUOTANTE

Eccellente robot aspirapolvere dotato di svuotamento automatico e mappatura intelligente, Roomba i7556 permette di pulire la casa in modo selettivo. E’ possibile, ad esempio, comandargli di pulire soltanto la cucina o il bagno, oppure escludere delle aree della casa dalle sue operazioni di pulizia.

La Clean Base è dotata di un sacco capiente che può non essere svuotato per diverse settimane, e di un sistema anti-allergeni che intrappola batteri, pollini e muffe.

La sua potenza 10 volte superiore rispetto ai vecchi modelli Roomba lo rende ideale per aspirare i peli di animale.

4. Xiaomi Robot Vacuum X10

IL PIU’ VELOCE A SVUOTARSI DALLA POLVERE

Questo robot aspirapolvere lavapavimenti è dotato di una stazione a doppia corsia, che consente uno svuotamento più veloce dei detriti. Il sacchetto da 2,5 l è in grado di raccogliere la polvere per più di 60 volte e si sigilla automaticamente per isolare gli allergeni.

Il robottino ha una potenza di 4.000 Pa per rimuovere in modo efficace polvere, briciole e peli di animale. Eccellente la durata della batteria, che arriva fino a 180 minuti.

Grazie al sistema di mappatura e all’integrazione con l’app, è possibile creare programmi di pulizia personalizzati.


5. Samsung Jet Bot+

SENZA SACCHETTI

La funzione Intelligent Power Control permette al robot aspirapolvere di rilevare da solo il tipo di pavimento e la quantità di polvere, regolando di conseguenza la sua potenza di aspirazione.

Il fiore all’occhiello è la stazione di svuotamento automatico che non prevede l’uso di sacchetti, ma è dotata di un serbatoio per la polvere molto capiente, da svuotare ogni 1-2 mesi. Un sistema di filtri a più strati impedisce ai batteri e alle polveri sottili di disperdersi nell’aria.

Facendo una mappatura della casa, è possibile impostare aree vietate e programmare la pulizia.


6. Shark Robot AI 360

SENZA SACCHETTI – RILEVA GLI OSTACOLI ANCHE AL BUIO

Questo modello sostituisce il sacchetto con un contenitore raccogli-polvere integrato che può contenere i detriti di un intero mese di pulizia.

La tecnologia Anti Allergen Complete Seal impedisce ai batteri e agli allergeni di fuoriuscire ed espandersi nell’aria. Uno dei punti forti di questo robottino è il laser a 360 gradi che rileva ostacoli ed oggetti in tutte le direzioni, anche al buio.

Se si scarica, torna alla base per ricaricarsi e riprende il lavoro da dove lo ha interrotto.


7. Cecotec Conga 2499 Ultra Home Titanium

LOW COST

Se stai cercando un robot aspirapolvere low cost che includa lo svuotamento automatico, questo è il modello che fa per te. Costa meno di 200 € e offre buone prestazioni, tra cui una potenza di 2100 Pa, che pur non essendo elevatissima permette di raccogliere in modo efficace la sporcizia dai pavimenti.

La base di ricarica include una borsa da 3 litri, che raccoglie la polvere per diverse settimane.

Tre livelli di flusso d’acqua e le spazzole in gomma offrono un lavaggio performante dei pavimenti, eliminando anche le incrostazioni più ostiche.


Come funziona lo svuotamento automatico?

La presenza di una base di svuotamento rende più facile e veloce l’uso dei robot aspirapolvere. Il funzionamento è molto semplice: quando il dispositivo rileva che il serbatoio è pieno, si reca in autonomia alla base di ricarica, posizionandosi in modo da allineare le due aperture. Una potente ventola presente nella colonnina aspira lo sporco dal serbatoio del robot, liberandolo da tutti i detriti.

Lo sporco aspirato viene convogliato in un sacchetto o in un contenitore, dove può rimanere per diverse settimane, completamente sigillato per non disperdere i batteri nell’aria.

Guida alla scelta dei robot aspirapolvere con svuotamento automatico

I fattori da considerare quando si seleziona il miglior robot aspirapolvere con svuotamento automatico sono suppergiù gli stessi che devono guidare la scelta di qualsiasi robot aspirapolvere.

  • Potenza di aspirazione: è la forza con cui viene aspirata la sporcizia presente sui pavimenti. Tieni presente che se il robot aspirapolvere deve pulire anche i tappeti, la potenza deve essere più elevata (almeno 3.000 Pa).
  • Autonomia: indica la durata della batteria e, di conseguenza, i metri quadri che il dispositivo riesce a pulire prima di scaricarsi. Se la casa è grande, avrai bisogno di un’autonomia maggiore.
  • Mappatura: i modelli con mappatura creano mappe dettagliate della casa, allo scopo di pulire lo spazio in modo più efficiente.
  • Lavapavimenti: alcuni robot aspirapolvere si limitano ad aspirare lo sporco, mentre altri sono dotati di un serbatoio per l’acqua e di speciali moci che gli consentono di lavare i pavimenti.
  • Rumore: i modelli poco rumorosi possono essere utilizzati anche nelle ore di riposo, senza arrecare fastidio.
  • Altezza del robot: se hai necessità di pulire lo spazio sotto ai mobili, scegli un dispositivo sottile.
  • Prezzo: i robot che si svuotano da soli sono più costosi; tuttavia, esistono anche modelli di tutto rispetto che costano meno di 200 €.

Tuttavia, nel caso dei robot aspirapolvere con svuotamento automatico, c’è un elemento in più da considerare, e sono le caratteristiche della base di ricarica. Vediamo che cosa dobbiamo ricercare in questo strumento.

Quali caratteristiche deve avere la base di svuotamento?

La prima cosa da valutare è la capienza del sacchetto. Più è ampio, maggiore sarà il tempo in cui potrai rimanere senza sostituirlo. Per una casa di 50 metri quadri, può bastare un sacchetto da 1,5 litri, ma se l’abitazione è più grande consigliamo di scegliere un modello con sacchetto da 2-3 litri.

Un altro fattore da prendere in considerazione è il sistema di sigillatura del sacchetto, che serve a impedire che la polvere raccolta fuoriesca. Chi soffre di allergie dovrebbe prestare particolare attenzione a questo aspetto.

Con o senza sacchetto?

Anche se la maggior parte dei robot aspirapolvere con sistema auto-svuotante prevede l’uso di sacchetti usa e getta, alcuni modelli sostituiscono questi ultimi con un vano raccogli-polvere. Questo stratagemma rende il robot aspirapolvere più economico, visto che non sarà necessario acquistare ogni volta i sacchetti. Il lato negativo è che il contenitore per la polvere andrà pulito manualmente.

Stazioni di ricarica multi-funzione

Mentre alcune basi di ricarica permettono soltanto al robot di svuotarsi, altre offrono anche altre funzioni, come l’igiene e l’asciugatura dei panni e dei moci usati dal robot per lavare i pavimenti. Questo consente di eliminare del tutto i cattivi odori.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *