Come pulire i tappeti senza lavarli

Esistono diversi rimedi per pulire i tappeti senza lavarli: i più comuni sono l’aceto di mele e il bicarbonato, che ci consentono anche di disinfettare il vello ed eliminare i cattivi odori. Ecco come fare!

come pulire i tappeti senza lavarli

I tappeti sono bellissimi complementi d’arredo che rendono qualsiasi ambiente caldo e raffinato. Peccato che pulirli non sia affatto semplice. Lavarli a fondo può richiedere tempo e fatica, e il rischio di rovinarli è sempre dietro l’angolo, soprattutto se si tratta di tappeti delicati o di pregio. Fortunatamente, esistono alcuni metodi efficaci per pulire i tappeti senza lavarli, eliminando la polvere, le macchie e i batteri.

4 strategie per pulire i tappeti senza lavarli

1. Usa regolarmente l’aspirapolvere

Se vuoi tappeti sempre puliti e freschi, la prima cosa da fare è eliminare la polvere e i detriti che si accumulano nel vello. Sbattere il tappeto non basta: è necessario utilizzare un aspirapolvere abbastanza potente da aspirare anche la sporcizia incastrata tra le maglie del tessuto. Ti consigliamo di aspirare il tappeto almeno due volte a settimana, o più frequentemente se hai animali domestici o se il tappeto è collocato in una zona di passaggio. Non hai il tempo di passare l’aspirapolvere? Usa un dispositivo automatico in grado di fare tutto da solo. Qui trovi una selezione dei migliori robot aspirapolvere per tappeti.

2. Rimuovi le macchie con rimedi naturali

I tappeti della cucina e quelli della sala da pranzo sono i più a rischio di macchiarsi. Il segreto per eliminare le macchie dal tappeto senza lavarlo è intervenire tempestivamente per evitare che si fissino.

  • Macchie di cibo e bevande: versa un cucchiaino di bicarbonato di sodio sulla macchia e lascia agire 5 minuti. Rimuovilo e mescola un altro po’ di bicarbonato con dell’aceto bianco. Strofina la soluzione sulla parte macchiata, fino a pulirla completamente. Se la macchia risulta ostinata, utilizza uno smacchiatore per tappeti.
  • Macchie di unto: cospargi la macchia con un po’ di borotalco e lascia agire per tutta la notte. Infine, strofina la zona con il mix di aceto bianco e bicarbonato.
  • Macchie di inchiostro: sfrega delicatamente la chiazza con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool.

3. Elimina i cattivi odori

Per rinfrescare il tappeto ed eliminare gli odori sgradevoli, si possono utilizzare diversi metodi:

  • Bicarbonato di sodio: versa del bicarbonato di sodio su tutto il tappeto e lascialo agire per 30 minuti. Pulisci il vello utilizzando una spazzola specifica per tappeti. Rimuovi i residui con un aspirapolvere: il tappeto sarà profumato e rinfrescato.
  • Aceto di mele: in un flacone spray, versa una parte di aceto di mele e due parti d’acqua. Spruzza la soluzione sul tappeto e lascialo asciugare all’aria. Non c’è bisogno di risciacquarlo: una volta asciugato, l’odore dell’aceto sparirà dal tessuto!
  • Oli essenziali: aggiungi qualche goccia di olio essenziale all’acqua e strofina la soluzione sul tappeto con un panno pulito.

4. Pulisci il tappeto a secco

Se preferisci pulire i tappeti senza acqua, puoi optare per un detergente a secco per tappeti. Questi prodotti, in genere, sono composti da una polvere igienizzante che si versa direttamente su tutto il tappeto e si lascia agire per un tempo variabile.


Come pulire il tappeto con il bicarbonato

pulizia dei tappeti con bicarbonato

Uno dei rimedi naturali più efficaci per avere tappeti sempre puliti senza lavarli è il bicarbonato di sodio. Ecco come usarlo per una pulizia davvero profonda:

Sui tappeti a pelo lungo

Essendo molto folti, i tappeti a pelo lungo hanno lo svantaggio di trattenere la polvere, i peli di animale e i capelli in profondità. La prima cosa da fare, dunque, è eliminare i residui di sporco dal tappeto usando una scopa a setole dure. Fatto questo, cospargi la superficie con il bicarbonato e lascia agire per 30 minuti. Poi spazzola il pelo per far penetrare bene il rimedio e attendi un’altra mezzoretta. Infine, sbatti delicatamente il tappeto all’esterno con un battipanni. Il tappeto risulterà perfettamente pulito e non ci sarà bisogno di lavarlo!

Sui tappeti a pelo corto

I tappeti a pelo corto sono più facili da pulire. Inizia passando l’aspirapolvere sul tappeto per rimuovere polvere e acari. Poi versa il bicarbonato su tutto il vello e attendi 30 minuti. Infine, spazzola bene per eliminare i residui.

Sui tappeti persiani

Anche i tappeti persiani possono essere puliti a casa, senza bisogno di lavarli. Tutto quello che dovrai fare è ricoprire il tappeto di bicarbonato e distribuirlo con una spazzola a setole morbide, in modo che il rimedio penetri bene nelle fibre. Lascia il bicarbonato in posa per tutta la notte e, il mattino seguente, rimuovilo con un aspirapolvere. Oltre a disinfettare il tappeto, questo rimedio ravviverà i colori e profumerà il tessuto!

Sui tappeti di seta

La seta è un tessuto molto delicato che ha bisogno di cure particolari. Elimina la polvere dal tappeto di seta con una scopa a setole morbide o con un aspirapolvere dotato di spazzole delicate, impostato su una potenza di aspirazione bassa. Cospargi il tappeto con il bicarbonato e lascialo agire circa un’ora prima di rimuoverlo con l’aspirapolvere.


Come disinfettare i tappeti senza lavarli

Sappiamo tutti quanto sia importante disinfettare i tappeti di casa, specialmente se i bambini ci si siedono o sdraiano per giocare. Per eliminare germi e batteri dal tappeto, possiamo optare per due soluzioni:

  1. usare uno spray igienizzante per tessuti, che disinfetta senza lasciare aloni
  2. preparare una soluzione naturale a base di aceto di mele (2 tazze), bicarbonato (4 cucchiai) e acqua (1 litro), da spruzzare sul tappeto e da far asciugare al sole.

Entrambi le soluzioni possono aiutare anche ad eliminare le macchie di urina dai tappeti lasciate dai nostri amici a quattro zampe.


Consigli generali per tappeti sempre puliti e rinfrescati

  • Prima di utilizzare qualsiasi prodotto per la pulizia del tappeto, testalo in una porzione nascosta per assicurarti che non rovini il tessuto.
  • Se il tappeto è molto sporco e macchiato, i rimedi naturali potrebbero non essere efficaci. Prova con un prodotto specifico o affida il tuo tappeto a una lavanderia specializzata.
  • Per pulire le frange del tappeto, mescola il bicarbonato all’acqua e versa il composto sulle fibre. Lascia agire qualche ora e aspira il bicarbonato con un aspirapolvere.
  • Puoi pulire il tuo tappeto senza aspirapolvere passandolo in tutte le direzioni con una scopa pulita. In alternativa, indossa dei guanti e passa un panno cattura polvere sul tessuto, premendo leggermente per catturare anche la polvere più in profondità.
  • Per mantenere il tuo tappeto perfetto, ruotalo periodicamente in diverse direzioni: in questo modo, l’usura del tessuto risulterà uniforme!

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *